Scopri Ariete

Cucina Shabby: consigli per arredarla

Come arredare una cucina in stile shabby chic

Chi ama il passato e le cose d'altri tempi, gli oggetti che ricordano i dolci momenti trascorsi a casa dei nonni, e i sapori genuini di una volta, è spesso tentato di riproporli nella propria abitazione grazie all'arredamento. Quello vintage, per intenderci, che conferisce subito un mood shabby chic intramontabile. Lo stesso possiamo fare in cucina, tra tonalità delicate, vetrinette, mobili antichi e perfino piccoli elettrodomestici dai colori e le forme vintage. Grazie ad i giusti accorgimenti e accessori, renderemo questa stanza il vero cuore della casa, perfetta per trascorrere la maggior parte delle ore in famiglia. Una cucina shabby accogliente, calda ed elegante, e con un delicato tocco di romanticismo che non guasta mai.

Cucina shabby chic: storia di stile

La cucina shabby chic sta avendo negli ultimi anni un rinnovato successo, per quello che è uno dei trend più in voga del momento. Originario delle campagne della Gran Bretagna, questo stile dall'aspetto apparentemente logorato è di fatto un'evoluzione di quello country, ma predilige oggetti e mobili dal look anticato, quasi trascurato. Non a caso, in italiano shabby chic significa "trasandato chic", ed è caratterizzato sempre di più da mobili recuperati e opportunamente restaurati, così come da raffinati complementi tramandati da generazioni, o da oggetti che si possono acquistare presso i mercatini dell'antiquariato e dell'usato. Questo non significa che l'arredo della nostra cucina debba fare rima con trascuratezza: anzi, ogni elemento di una cucina shabby deve essere selezionato con la giusta cura per ricreare un'atmosfera raffinata e sognante. 

Cucina in stile shabby: arredamento e accessori

In una cucina arredata secondo lo stile shabby, non possono di certo mancare tinte neutre e delicate come possono essere ad esempio il bianco, il beige, l'avorio o il tortora, magari da combinare con il rosa, il lilla, il grigio perla, l'azzurro pastello, il lavanda o il verde oliva. Tinte che insomma si prestano a realizzare un effetto finale dal sapore antico. Per quanto riguarda i mobili e i complementi, i colori impiegati devono necessariamente presentare un effetto volutamente usurato, ottenuto grazie ad una particolare tecnica di verniciatura che porta il nome di decapé. Il decapé è molto versatile, e può andare ad applicarsi anche a tanti altri accessori presenti in cucina, comprese le cornici in legno di porte e finestre. Allo stesso modo, nella scelta dei materiali dovremmo preferire quelli naturali: largo allora al legno, cotto e superfici di pietra, così come a lino, cotone e canapa per i tessuti di tende e tovaglie.

L'arredamento

Per uno stile che profuma d'antico come quello che vediamo sulle riviste di arredamento, la ricerca dei mobili adatti alla cucina va a ricadere su pensili, tavoli e credenze rigorosamente in solido legno massello. Il tavolo da cucina, in particolare, è preferibilmente tondo per favorire la convivialità durante i pasti, fatto di gambe lavorate, sinuose e tondeggianti. In alternativa, si può utilizzare un tavolo rettangolare con gli angoli smussati, arricchito da panche in legno oppure con le sedie da bistrot, in ferro battuto o con sedute in paglia. Possiamo davvero sbizzarrirci con le sedute, combinandone tante diverse tra loro e alternandole con pratici sgabelli.

Un altro elemento essenziale nell'arredamento di una cucina shabby è la credenza. Questa può essere alta o bassa, aperta o con ante, o ancora con o senza vetrina, in cui mettere in bella mostra i servizi della nonna e le stoviglie in ceramica come questo stile impone. In più, possiamo completare l'ambiente con un mobile d'epoca, come una cassettiera anticata o un carrello portapietanze in ferro particolarmente vissuto.

I complementi d'arredo

La scelta dei complementi più adatti risulta altrettanto importante per assicurare alla cucina un'impronta veramente shabby. Basta pensare a semplici barattoli di latta, macinacaffè manuali o preziosi contenitori in porcellana e vetro, ma anche ad antichi attrezzi da cucina in rame e un elegante lampadario a sospensione in vimini o in stoffa. Largo anche a candele, cornici rovinate, orologi a muro e cassapanche di legno, da decorare con cuscini dai motivi floreali.

Cucina shabby chic con la linea Vintage Ariete

Una cucina shabby chic che si rispetti non può rinunciare ad elettrodomestici funzionali e belli da vedere; da lasciare esposti anche dopo l'utilizzo. Ecco perché la linea Ariete Vintage propone degli articoli dallo stile unico e adatti ad ogni nostra esigenza. Tutti in diversi colori dalle tonalità pastello, includono un frullatore con tazza in vetro, tostapane e bollitori, ma pure spremiagrumi, rice cooker, impastatrice, macchine per il caffè, cappuccinatore e forno elettrico. Tutto il necessario per una cucina dallo stile d'altri tempi, e accessoriata di ogni comfort per aiutarci nelle pratiche quotidiane ai fornelli.

vintage 4 arredare 2 cucina 2