Skip to main content

Pulizie di primavera: come organizzarle

Come fare le pulizie di primavera

Le pulizie di primavera potrebbero sembrare un'impresa davvero titanica. In realtà, bastano un pizzico di pianificazione e i giusti strumenti per rendere le operazioni più semplici e al tempo stesso più accurate. Organizzare le pulizie di primavera significa sfruttare un'occasione assai preziosa per ripulire completamente la casa e per riorganizzarla, e al tempo stesso per rendere le successive pulizie durante i mesi più caldi dell'anno decisamente più agevoli.

In questa guida di Ariete vedremo quindi come fare le pulizie di primavera e da dove iniziare, per ottenere un risultato impeccabile e soprattutto non essere sopraffatti dalle tante cose da fare e dalla inevitabile fatica. Non solo, andremo anche a proporre alcune soluzioni di pulizia della casa che ci aiuteranno in tutti gli step, impiegando gli elettrodomestici innovativi e all'avanguardia della scuderia Ariete.

Pulizie di primavera: quando conviene farle?

Prima di capire come procedere per le pulizie di primavera, è importante chiedersi quando conviene iniziare a dedicarcisi. Una domanda non banale, e che trova risposta nei primi caldi, quando cioè è possibile tenere le finestre di casa aperte più a lungo per far arieggiare per bene tutti gli ambienti. Il consiglio è poi quello di non concentrare tutte le operazioni in un unico giorno.

Chi ad esempio vive in una casa particolarmente grande, o lavora tutta la settimana, può distribuire le grandi pulizie di primavera per tutti i weekend dello stesso mese. Al contrario, per le case più piccole o abitate da un nucleo familiare ristretto si può optare per concentrare la pulizia in un unico fine settimana, lasciando agli altri giorni soltanto i dettagli e le pulizie di fino.

Organizzare le pulizie di primavera               

Come già detto, l'organizzazione e la pianificazione delle pulizie generali è un'ottima strategia per non faticare troppo e per tenere sotto controllo ogni aspetto in modo graduale, senza tralasciare nulla mentre procediamo. Il tutto suddividendo gli impegni in maniera equilibrata nell'arco dei giorni disponibili, senza il rischio di strafare.

Per alcuni potrebbe essere più comodo dedicarsi ad una stanza alla volta, mentre altri potrebbero preferire concentrarsi man mano su un certo tipo di mansione. Ad esempio, una giornata potrebbe essere riservata ai pavimenti di tutta la casa, una alle tapparelle e alle finestre, o un'altra ancora ai caloriferi; al contrario, dedicandoci ad un ambiente per volta avremo modo di eseguire una pulizia approfondita di tutta la stanza e di tutti gli elementi presenti.

Pulizie di primavera: da dove iniziare?

Stando agli esperti di pulizia, le pulizie di primavera andrebbero iniziate sempre dall'alto verso il basso in ogni stanza, così da scaricare sul pavimento prima polvere e sporcizia presenti su elementi come lampadari, armadi e climatizzatori.

Se abbiamo deciso di procedere per stanze, badiamo bene di iniziare da quelle meno frequentate della casa - come può essere la camera da letto -, lasciando per ultimi ambienti come la cucina o il bagno. In più, in caso di operazioni straordinarie come la rimozione delle ragnatele o il trattamento delle chiazze di muffa, dovremmo sempre dar loro priorità prima di concentrarci sulle pulizie effettive della casa.

Come fare le pulizie di primavera in 5 step

All'organizzazione delle pulizie di primavera, segue l'azione vera e propria. Azione che per comodità può essere suddivisa in 5 step, partendo per l'appunto dalle stanze meno utilizzate:

  1. Camera da letto e armadi - puliamo i materassi con l'aspirapolvere o ancora meglio con il vapore, e dedichiamoci ad eliminare i capi di abbigliamento che non utilizziamo, pulendo accuratamente il resto del guardaroba che abbiamo deciso di tenere.
  2. Soggiorno - ora possiamo dedicarci alla pulizia del soggiorno, concentrandoci maggiormente sui lampadari e sulla pulizia approfondita di librerie e mensole, ma anche di divani e poltrone con aspirapolvere e pulitrici al vapore.
  3. Studio e cameretta - prima della pulizia, riordiniamo vecchi giocattoli, oggetti da tenere o scartare, e documenti vari.
  4.  Cucina - per la cucina, andiamo a sbrinare il frigorifero, riordinare la dispensa, pulire accuratamente la pattumiera e tutti gli elettrodomestici, senza dimenticare l'interno dei mobili in cui vengono riposti utensili, pentole e alimenti.
  5. Bagno - in questo caso la priorità sono le piastrelle, che andrebbero trattate con il vapore o con anticalcare e sgrassatore; allo stesso modo, lucidiamo i sanitari e la rubinetteria, e rimuoviamo l'eventuale ruggine e i depositi di calcare.

Vivere in un ambiente pulito e igienizzato è particolarmente importante per il benessere e la salute nostra e di tutta la famiglia. Le pulizie di primavera andrebbero quindi svolte con tutta la cura e l'attenzione che i nostri cari si meritano. Proprio per questo, Ariete ha realizzato tutta una linea di piccoli elettrodomestici che ci aiutano con efficacia nelle pulizie più profonde. Che sia una aspirapolvere compatta, una scopa elettrica più leggera, un pratico robot aspirapolvere o una scopa a vapore, sono tutti funzionali e resistenti, preziosi alleati nella pulizia domestica.

Vapore 4 pulizia 3 pulizie di primavera 1