Scopri Ariete

Ricetta Risotto alla Milanese

Risotto alla milanese: ricetta e ingredienti

Uno degli aspetti più apprezzati della cultura dello Stivale è indubbiamente la sua tradizione culinaria. Le tavole italiane sono ricchissime di piatti semplici e complessi, che riflettono le usanze e i costumi delle nostre regioni. D'altronde il bello della cucina è anche l'incontro di culture che ne deriva, capace di creare un'armoniosa danza di sapori dalle origini differenti. Pensiamo alla ricetta del risotto alla milanese: riso e zafferano, due ingredienti che arrivano da lontano, ognuno con una storia diversa da raccontare. Chiamato anche risotto giallo o risotto allo zafferano, è il primo piatto più rappresentativo della cucina lombarda, entrato di diritto tra i piatti nazionali più mangiati. Scopriamone allora insieme la ricetta originale, e come poterla preparare velocemente e senza sforzi grazie ai piccoli elettrodomestici della scuderia Ariete

Risotto alla milanese tradizionale: l'oro in cucina

Le origini della ricetta del risotto alla milanese sono incerte, e come spesso accade si confondono tra leggende e miti storici. Oggi, è uno dei piatti più rappresentativi della nostra cucina, semplice ma prezioso da portare in tavola. C'è chi lo prepara col midollo, chi preferisce arricchirlo con la salsiccia o con una spolverata di gremolada - dal milanese gremolà, ovvero ridotto in grani -, un condimento fatto con un trito di prezzemolo, aglio e scorza di limone grattugiata; sta di fatto che è una delizia tutta da gustare sia a pranzo che a cena. Immancabile poi il brodo di carne, che ne conferisce il classico gusto, mentre lo zafferano va a regalare l'inconfondibile colore giallo. 

Lo zafferano è una spezia antica, utilizzata già dagli egizi. Prima veniva impiegata solo per tingere le stoffe e realizzare unguenti e profumi, ma una volta scoperte le sue prelibate proprietà in cucina venne largamente impiegato nella preparazione di diversi piatti, tra cui appunto il risotto alla milanese. In natura lo zafferano è un delicato fiore color glicine, al cui interno è possibile trovare solo tre pistilli, che vengono accuratamente raccolti a mano. Per questo, si tratta di un prodotto piuttosto costoso, opportunamente chiamato anche "oro rosso". Il risotto alla milanese secondo la ricetta originale esalta al meglio le qualità aromatiche dello zafferano; questo, con il suo potere colorante, impreziosisce i chicchi di riso, tanto che il celebre maestro Gualtiero Marchesi volle sottolineare questa peculiarità aggiungendo al centro del piatto una foglia d’oro cangiante.

Ricetta risotto alla milanese facile e veloce

La ricetta del risotto alla milanese, con ossobuco o senza, si lascia apprezzare per i suoi ingredienti semplici e pregiati, ma anche per una preparazione di certo non troppo complessa. Grazie ad un cuociriso elettrico come quelli della linea Vintage di Ariete, poi, cucinare questa leccornia meneghina sarà ancora più facile e veloce. Per i risotti, possiamo infatti utilizzare il tegame antiaderente del cuociriso, così che i chicchi non si attacchino al fondo anche senza girare di continuo. Il coperchio in vetro con foro in dotazione, inoltre, ci permette di far sfiatare il vapore, per una cottura sempre impeccabile. 

Ingredienti per 4 persone

  • 400 g di riso carnaroli
  • 1/2 cipolla bianca
  • Un bicchiere di vino bianco
  • 2 bustine di zafferano
  • Olio extra vergine di oliva
  • 240g di burro
  • parmigiano grattugiato
  • 2 litri di un buon brodo di carne

Preparazione

Prima di procedere con la preparazione del risotto alla milanese, è buona norma dedicarci al brodo almeno un'ora prima. Quando sarà ben caldo, preleviamone due mestoli grandi e trasferiamoli in una ciotola insieme allo zafferano. Tritiamo finemente la cipolla bianca e facciamola appassire con il burro per almeno 15 minuti e a fuoco molto basso nel tegame del nostro cuociriso - in alternativa possiamo utilizzare una casseruola piuttosto capiente. A questo punto, possiamo aggiungere il riso e farlo tostare per circa tre minuti, per poi sfumare con il vino bianco facendo attenzione a farlo evaporare completamente. 

Uniamo quindi un mestolo di brodo caldo nel quale abbiamo disciolto lo zafferano. Uniamo anche il resto del brodo un mestolo alla volta, solo quando sarà necessario, fino a portare a cottura. Premiamo con la giusta dose di forza la parte più stretta dell'ossobuco per far fuoriuscire il midollo. Con il resto, creiamo 4 dischi di circa un centimetro da scottare a parte, mentre le parti più tenere andranno tagliate a cubetti. Appena prima del termine della cottura, uniamo il midollo a cubetti al riso. Mantechiamo con il formaggio e il burro freddo, facendo riposare per circa 20 secondi. Per un tocco in più, serviamo con un disco di midollo adagiato sul piatto di ogni ospite.

vintage 4 cuociriso 4 ricecooker 2